Ami il parquet? Ecco una guida pratica per scegliere il migliore per te

Il parquet: una scelta di stile unica! Scopri quale scegliere per la tua casa con Casaitaliana!

15/05/2019

Il parquetè da sempre una scelta che porta diversi vantaggi, come un ottimo isolamento termico, un aspetto elegante in ogni stanza e, infine, è facile da pulire. Negli anni sono nate diverse tipologie di pavimenti in legno, ideali per ogni esigenza. In particolare, la posa è diventata sempre più semplice e pratica e quindi il parquet può essere applicato e sostituito con tempistiche e costi ridotti. Oltre alla tradizionale incollatura, che permette alle tavole di aderire direttamente a terra. Esistono quattro metodi di posa:

- posa a colla

- posa flottante

- posa a incastro

- posa prefinita

Parquet WOODCO | Consigli scelta parquet | Casaitaliana | italyclassico.com | italyclassico.it

Parquet WOODCO

POSA A COLLA

La posa del parquet a colla avviene tramite la stesura della colla con un’apposita spatola sul massetto cementizio. Per permettere le naturali dilatazioni del pavimento di legno, dovute alla variazione delle condizioni di umidita ambientale, si lascia lungo tutto il perimetro dell’ambiente pavimentato un giunto di dilatazione.

POSA FLOTTANTE

La posa flottante in appoggio è adottata con listelli prefiniti del tipo multistrato  perché la struttura ne garantisce una maggiore stabilità, dotati di elementi a incastro maschio-femmina ed è generalmente impiegata con formati dei listelli di grandi dimensioni.

POSA A INCASTRO

Il sistema di aggancio a secco brevettato permette alle tavole di bloccarsi saldamente l’una con l’altra con un’unica semplice mossa. Grazie a questa tecnologia l’installazione è effettuabile anche da una sola persona. Semplice e rapido, questo sistema garantisce stabilità nel tempo, omogeneità nella posa e nessuna possibilità di fessurazione.

POSA PREFINITA

Consiste nella posa del nuovo parquet (chiamato anch’esso prefinito), su quello vecchio. Per questo motivo, i prezzi di questa tecnica sono ridotti.

Parquet a spine TAVAR | Consigli scelta parquet | Casaitaliana | italyclassico.com | italyclassico.it

Parquet a spine TAVAR

Pavimento laminato o parquet?

Se sei alle prese con l’applicazione di un pavimento in legno a casa, ti troverai a dover scegliere tra due tipologie: il laminatoe il parquet.

Il primo è un pavimento che riproduce esteticamente il legno ed è venduto sotto forma di listoni, composti principalmente da legno poco nobile e da strati esterni in materiale plastico, decorativi e protettivi. È una soluzione elegante, economica e duratura rispetto al parquet che, invece, è una pavimentazione più spessa, tra i 10 ai 20 mm, formata da listoni o doghe. Esistono due principali varianti di parquet: in massello, composto interamente da legni pregiati, e prefinito, con una base simile al laminato ma una superficie esterna in legno nobile.

Parquet JUNCKERS | Consigli scelta parquet | Casaitaliana | italyclassico.com | italyclassico.it

Parquet JUNCKERS

Differenze tra laminato e parquet

Sono quattro le differenze principali tra laminato e parquet:

- il costo

- l’aspetto

- la posa

- la manutenzione

La prima cosa da valutare nella scelta di un pavimento è il costo. Il pavimento laminato ha dei prezzi molto bassi; il parquet, invece, composto da materiali più pregiati, ha costi superiori. Le due tipologie hanno caratteristiche estetiche diverse. Il materiale naturale utilizzato per il parquet dona un effetto elegante e raffinato, oltre ad essere eccezionalmente isolante e resistente. Il laminato, invece, dà un risultato molto diverso per via della sua decorazione stampata sulla superficie che riproduce il legno ma ovviamente non ne imita le qualità.

Principalmente, il parquet può essere incollato o incastrato sulla superficie. Questo richiede tempistiche maggiori e l’inserimento di uno strato isolante tra massetto e parquet. Il laminato, invece, viene posato tramite incastro, con sistemi a click. I tempi e i costi della posa, quindi, diminuiscono. Infine, un ultimo elemento che differenzia le due tipologie è la manutenzione: il legno del parquet necessita di attenzioni e cure particolari, mentre il laminato resiste meglio ai graffi e alle macchie.

Parquet ALI PARQUETS | Consigli scelta parquet | Casaitaliana | italyclassico.com | italyclassico.it

Parquet ALI PARQUETS

Parquet prefinito o pre-levigato?

Prima di parlare di questa tipologia di parquet va specificato che occorre tener presente il tipo di ambiente in cui si andrà a posare questo tipo di pavimento e di conseguenza, conoscendo le tipologie, applicare quello che maggiormente corrisponda alle vostre esigenze. Un buon compromesso in termini di spesa e di posa è il parquet prefinito oppure del pre-levigato. Come suggerisce la parola stessa, nel primo caso si tratta di un prodotto già verniciato e pronto alla messa in posa mentre nel secondo caso occorre ultimare la finitura che andrà fatta dopo la posa del pavimento in legno.

Per quanto riguarda il prefinito (multistrato) parliamo di un prodotto dalle buone prestazioni: la sua posa è veloce e consente un rapido utilizzo. È possibile infatti, man mano che viene posato il pavimento in legno, riposizionare i mobili nella stanza: proprio per questo motivo è un prodotto davvero molto utilizzato.

Parquet CADORIN | Consigli scelta parquet | Casaitaliana | italyclassico.com | italyclassico.it

Parquet CADORIN

Quali tipi di legno sono utilizzati per il parquet?

Ogni parquet ha la sua caratteristica ed essa è data dall’essenza, il legno che viene impiegato per realizzare le pavimentazioni. Ogni legno ha le sue qualità intrinseche: il grado di durevolezza, la capacità di resistere agli urti e quella di non essere modificato dai raggi solari ne vanno a determinare la scelta per i vostri ambienti.

Le essenze del legno possono dividersi in quattro famiglie: essenze chiare, rosse, brune e scure.

Le essenze chiare vanno privilegiate se si sta cercando un parquet dai toni chiari che illumini l’ambiente. Fanno parte delle essenze chiare l’acero, il faggio, il frassino e il larice.

Per i legni rossi parliamo di essenze che vanno ad assumere una tonalità che vira al rossastro come ad esempio l’abete americano, il merbau o il doussiè d’Africa.

Le essenze brune vedono legni come l’iroko africano dal colore giallo oppure l’afrormosia dal colore leggermente olivastro, il noce e il teak.

Infine, i legni scuri hanno una colorazione molto intensa sia al naturale che dopo l’ossidazione. Fa parte di questa famiglia il wengé, un legno di origine africana dotato di interessanti venature che vanno dal bruno al dorato.

Parquet WOODCO | Consigli scelta parquet | Casaitaliana | italyclassico.com | italyclassico.it

Parquet WOODCO

Casaitaliana collabora con i migliori marchi e i migliori designer italiani e internazionali del settore dell’arredamento. Continua a seguire Casaitaliana: l’innovazione del mobile passa da noi!

Informazioni

Contattaci se hai bisogno di ulteriori informazioni

Informazioni

Contattaci se hai bisogno di ulteriori informazioni

Torna Su